Time, conti in rosso trascinano il titolo al ribasso

(Teleborsa) – Pressione su Time, che perde terreno a Wall Street dopo i conti disastrosi del secondo trimestre, mostrando una discesa del 5,8%.

Nei tre mesi conclusi a giugno, l’editore americano ha avuto perdite per 44 milioni di dollari (-44 centesimi ad azione) contro l’utile di 18 milioni (+18 centesimi ad azione) dello stesso periodo del 2016. Escludendo le voci straordinarie, l’utile adjusted è sceso a 13 centesimi ad azione dai 22 cent del 2016, sopra comunque gli 11 centesimi del consensus. Il fatturato è sceso del 10% a 694 milioni, sotto i 703,5 milioni attesi dagli analisti.

A mettere sotto pressione il gruppo è stato il calo delle pubblicità (-12%), insieme alla diminuzione delle vendite e degli abbonati. Sono stati annunciati tagli per 400 milioni di dollari, da spalmare nei prossimi 18 mesi.

Lo scenario di breve periodo del titolo evidenzia un declino dei corsi verso area 12,37 dollari USA con prima area di resistenza vista a 13,72. Le attese sono per un ampliamento della fase negativa verso il supporto visto a 11,71.

 

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Time, conti in rosso trascinano il titolo al ribasso
Time, conti in rosso trascinano il titolo al ribasso