TIM, emissione obbligazionaria per 1,25 miliardi a 10 anni

(Teleborsa) – Telecom Italia Mobile (TIM) ha concluso con successo il lancio di un’emissione obbligazionaria a tasso fisso per 1,25 miliardi di euro destinata ad investitori istituzionali.

L’ammontare del book di ordini ha permesso di prezzare l’emissione con un rendimento inferiore rispetto a quanto inizialmente indicato al mercato, fissando la cedola al 2,375%, la più bassa di sempre tra i bond in euro non convertibili emessi dal gruppo.

Il rendimento dell’emissione, pari a 2,468%, risulta largamente inferiore al costo medio del debito del gruppo, che a fine giugno 2017 si attestava al 5%.

L’emissione si inserisce nel processo di ottimizzazione e rifinanziamento del debito in scadenza.

La data di regolamento è il 12 ottobre 2017, con scadenza 12 ottobre 2027. Il prezzo di emissione 99,185% e prezzo di rimborso 100,000%. Il rendimento effettivo a scadenza pari a 2,468%, corrisponde ad un rendimento di 157 punti base sopra il tasso di riferimento (mid swap).

I titoli saranno emessi nell’ambito del programma Emtn da 20 miliardi del gruppo e saranno quotati presso la Borsa del Lussemburgo.

TIM, emissione obbligazionaria per 1,25 miliardi a 10 anni
TIM, emissione obbligazionaria per 1,25 miliardi a 10 anni