Su di giri Azimut dopo i risultati di metà anno

(Teleborsa) – Grande giornata per Azimut, che sta mettendo a segno un rialzo del 3,33% a Piazza Affari, dove l’indice di riferimento guadagna lo 0,25%.

La società di servizi finanziari ha registrato nel secondo trimestre un utile netto consolidato normalizzato di 54 milioni di euro (+13% sullo stesso periodo del 2016). Nel primo semestre del 2017 l’utile netto è stato di 126 milioni, in rialzo dell’87% sullo stesso periodo dell’anno precedente. 

I ricavi consolidati (anch’essi al netto di costi straordinari) nel periodo compreso da aprile a giugno 2017 sono stati 201 milioni, in aumento del 12% sul secondo trimestre del 2016, mentre sono saliti a 415 milioni da gennaio a giugno (+33% in confronto al 1° semestre del 2016). 

Il totale delle masse gestite a fine giugno 2017 raggiunge i 38,4 miliardi, che sale a 47,2 miliardi se si considera il risparmio amministrato e gestito da case terze direttamente collocato.

La raccolta netta nei primi sei mesi dell’anno è stata di 3,4 miliardi, mentre la Posizione Finanziaria Netta consolidata a fine giugno 2017 risultava positiva per 34,8 milioni (era di 192,2 milioni a fine dicembre 2016 e 194,3 milioni a fine giugno 2016).

Il quadro tecnico di breve periodo mostra un’accelerazione al rialzo della curva con target individuato a 19,19 Euro. Rischio di discesa fino a 18,44 che non pregiudicherà la buona salute del trend corrente ma che rappresenta una correzione temporanea. Le attese sono per un’estensione della trendline rialzista verso quota 19,94.
 

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Su di giri Azimut dopo i risultati di metà anno
Su di giri Azimut dopo i risultati di metà anno