Stabile la crescita dei Paesi OCSE, leading indicator fermo a 99,7 punti

(Teleborsa) – Gli indicatori anticipatori OCSE continuano a segnalare una dinamica di crescita stabile nei paesi membri dell’organizzazione. Un trend riconosciuto sia per Stati Uniti, Giappone e Canada, ma anche l’area euro nel suo insieme. In particolare, in Germania e in Francia. Quanto all’Italia, l’indicatore rileva ancora una crescita debole. Sullo sfondo resta l’incertezza che ruota attorno agli effetti della Brexit.

La conferma del trend di crescita, nel complesso dei paesi OCSE, arriva dal leading indicator che si porta, ad agosto, a 99,7 punti come a luglio. Quello dell’Eurozona è stabile a 100,3 così come in Germania si conferma a 99,9 punti e in Francia a 100,4. In Italia, il superindice è invariato a 100,4.

L’indicatore economico anticipatore ha segnalato un lieve perdita di forza negli Stati Uniti (a 99 punti), mentre risale in Giappone (a 99,7 punti). In crescita in Gran Bretagna (99,5 punti).

Il leading indicator dei Paesi del G7 quindi è stabile a 99,5.

Stabile la crescita dei Paesi OCSE, leading indicator fermo a 99,7 punti
Stabile la crescita dei Paesi OCSE, leading indicator fermo a 99,7&nbs...