Sprint di Enel, il mercato dà il benvenuto al nuovo piano industriale

(Teleborsa) – Effervescente il gruppo energetico, che scambia con una performance decisamente positiva del 3,84%.

Gli addetti ai lavori apprezzano il nuovo piano industriale 2017-2019 presentato, stamane, prima dell’avvio del mercato, che introduce la digitalizzazione e l’attenzione al cliente, due nuove fattori “che consentiranno alla strategia del gruppo energetico di accelerare la creazione di valore per gli azionisti”.

Le implicazioni tecniche attuali di Enel mostrano un rallentamento della trendline al test del supporto a quota 3,753 Euro. Al contrario spunti rialzisti potrebbero spingere all’insù la curva fino al test 3,809. Tecnicamente ci si attende un proseguimento della tendenza ribassista verso nuovi supporti in area 3,719.

Il nuovo piano del colosso energetico prevede risultati al rialzo, dividendi in crescita e la proposta di un piano di riacquisto di azioni proprie fino a 2 miliardi di euro.

Enel prevede di realizzare un utile netto ordinario al 2019 pari a 4,7 miliardi in aumento rispetto agli anni precedenti. Nel 2016 l’utile netto ordinario è stimato a 3,2 miliardi, nel 2016 a 3,6 miliardi e nel 2018 a 4,1 miliardi. L’Ebitda ordinario al 2019 è stimato a 17,2 miliardi in crescita rispetto ai 16,2 miliardi del 2018 e ai 15,5 del 2017. 
 

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Sprint di Enel, il mercato dà il benvenuto al nuovo piano industriale
Sprint di Enel, il mercato dà il benvenuto al nuovo piano indust...