Snam, utile in salita nel primo semestre. Piano di investimenti da 5 miliardi

(Teleborsa) – Snam chiude il primo semestre 2017 con ricavi pari a 1.268 milioni di euro, in aumento di 25 milioni di euro, pari al 2%, rispetto ai ricavi totali pro-forma adjusted del primo semestre 2016. Al netto delle componenti che trovano contropartita nei costi, i ricavi totali del primo semestre 2017 ammontano a 1.214 milioni di euro, in aumento di 23 milioni di euro, pari all’1,9%, a seguito principalmente dei maggiori ricavi regolati (+22 milioni di euro; +1,9%). 

Nello stesso periodo, l’utile netto del primo semestre sale del 18% a 504 milioni di euro, in aumento di 77 milioni di euro, rispetto all’utile netto pro-forma adjusted del primo semestre 2016.

L’utile operativo ammonta a 714 milioni di euro, in aumento di 25 milioni di euro, pari al 3,6%, rispetto all’ utile operativo pro-forma adjusted del primo semestre 2016. 

Gli investimenti tecnici del primo semestre 2017 ammontano a 425 milioni di euro (374 milioni di euro nel primo semestre 2016) e si riferiscono essenzialmente ai settori trasporto (378 milioni di euro; 319 milioni di euro nel primo semestre 2016) e stoccaggio di gas naturale (42 milioni di euro; 51 milioni di euro nel primo semestre 2016).

L’indebitamento finanziario netto al 30 giugno 20175 ammonta a 11.176 milioni di euro (11.056 milioni di euro al 31 dicembre 2016). 

Per quanto riguarda l’outlook, nel periodo 2017-2021 Snam ha in programma un piano di investimenti significativo, pari a circa 5 miliardi di euro, di cui un miliardo nel 2017, per sostenere lo sviluppo delle infrastrutture italiane e la loro interconnessione con quelle europee, rafforzando la sicurezza, la flessibilità e la liquidità dell’intero sistema gas.

Il Piano prevede il potenziamento della rete di trasporto, consentendo anche il completamento della realizzazione di capacità in reverse flow verso gli altri Paesi europei e accogliendo anche nuovi flussi di gas dalla regione del Caspio attraverso il TAP – Trans Adriatic Pipeline. È inoltre prevista nell’arco di Piano la realizzazione di circa 300 stazioni per il rifornimento di veicoli alimentati a gas naturale. 

“Nel primo semestre 2017 abbiamo conseguito risultati positivi. I nostri investimenti sulla rete nazionale proseguono bene, con 109 nuovi cantieri aperti sul territorio, di cui 23 per i progetti più rilevanti. Con le nuove attività di sviluppo, l’allacciamento del primo impianto di biometano alla nostra rete e la metanizzazione delle strade, stiamo assumendo un ruolo sempre più rilevante nel guidare la transizione energetica. Inoltre, abbiamo aumentato l’efficienza operativa e ridotto il costo del debito. Questo in un contesto esterno positivo, nel quale la domanda gas ha registrato un incremento del 10% rispetto ai primi sei mesi del 2016. I buoni risultati raggiunti e gli investimenti del periodo confermano l’impegno del gruppo nel garantire agli azionisti una crescita profittevole e remunerativa”, E’ così che Marco Alverà, CEO di Snam, ha commentato i risultati.

Snam, utile in salita nel primo semestre. Piano di investimenti da 5 miliardi
Snam, utile in salita nel primo semestre. Piano di investimenti da 5&n...