Servizi Italia, cresce l’utile nei nove mesi

(Teleborsa) – Ricavi pari a Euro 175,5 milioni (Euro 172,7 milioni al 30 settembre 2015) di cui l’11,2% realizzato all’estero (9,6% al 30 settembre 2015): EBITDA pari a Euro 48,0 milioni (Euro 47,9 milioni al 30 settembre 2015) con EBITDA margin pari a 27,4%; EBIT pari Euro 11,6 milioni (Euro 13,3 milioni al 30 settembre 2015); Utile netto pari a Euro 8,5 milioni, in crescita del +7% (Euro 8,0 milioni al 30
settembre 2015); Posizione Finanziaria Netta pari a Euro 84,5 milioni (Euro 67,2 milioni al 31 dicembre 2015). 

Questi in estrema sintesi i risultati al 30 settembre 2016 di Servizi Italia, società che opera nel settore dei servizi integrati di noleggio, lavaggio e sterilizzazione di materiali tessili e strumentario chirurgico per le strutture ospedaliere.

“I primi nove mesi del 2016 si sono conclusi positivamente, – ha commentato Enea Righi, Vice Presidente e CEO di Servizi Italia – con risultati conformi alle previsioni economiche e finanziarie pianificate. La visione strategica del management, le azioni volte all’ottimizzazione dei costi, il costante impegno e una continua ricerca di efficienza sia finanziaria che produttiva, ci hanno consentito di raggiungere i nostri obiettivi gestionali e organizzativi, mantenendo sempre costante l’impegno alla sostenibilità, valore imprescindibile per l’azienda e il business.”

Approvata la fusione per incorporazione della controllata totalitaria Tintoria Lombarda Divisione Sanitaria S.r.l. in Servizi Italia S.p.A..

Servizi Italia, cresce l’utile nei nove mesi
Servizi Italia, cresce l’utile nei nove mesi