Salini Impregilo, nuovo traguardo nella costruzione della metro di Riyadh

(Teleborsa) – Salini Impregilo ha raggiunto un nuovo traguardo nella realizzazione della linea 3 della metro di Riyadh, con l’arrivo della Tunnel-Boring Machine (TBM) in una delle stazioni principali della linea più lunga di questo progetto colossale.

La compagnia di costruzioni italiana, leader del consorzio ArRiyadh New Mobility (ANM), ha presenziato all’arrivo nel cantiere della Downtown Station della TBM, rinominata Jazlah, che ha quasi completato il suo viaggio sotterraneo di 5,35 km, con scavi già eseguiti per 4,34 km.

La linea 3, conosciuta anche come Orange Line, avrà 22 stazioni e sarà lunga più di 40 km, di cui solo 11 in sotterraneo scavati sia con TBM che con metodo cut and cover. La TBM ha un diametro di scavo di 10,16 metri, una lunghezza totale di 100 metri ed un peso di 1300 tonnellate.

Ubicata vicino al palazzo del Governatore di Riyadh, nel cuore della città, la Downtown Station sarà una delle due stazioni iconiche, con due linee di intersezione. L’opera permetterà di ridurre il traffico e l’inquinamento nella città, i cui abitanti sono destinati a crescere dagli attuali 6,5 milioni sino a 8,3 milioni nel 2030.

Salini Impregilo, nuovo traguardo nella costruzione della metro di Riyadh
Salini Impregilo, nuovo traguardo nella costruzione della metro di&nbs...