Russia, arrestato ministro sviluppo economico, maxi tangente da 2 milioni di dollari

(Teleborsa) – Il ministro dello Sviluppo economico della Russia, Alexey Ulyukayev, è stato arrestato con l’accusa di aver dato, dietro versamento di 2 milioni di dollari, parere favorevole su una compagnia petrolifera russa acquistata in ottobre da un’industria del settore direttamente controllata dal Cremlino.

Ulyukayev è il più alto politico finito in carcere dal fallito golpe del 1991 ed ora rischia dagli 8 ai 15 anni di carcere. 

La notizia è stata diffusa dal Comitato investigativo russo, citato dalla stampa locale.

Secondo quanto rivelato dal Comitato, Ulyukaev avrebbe preso la tangente milionaria per “la valutazione positiva data dal Ministero dello sviluppo Economico all’operazione che ha permesso alla russa Rosneft di completare l’accordo per l’acquisto del 50% detenuto dal governo del capitale della connazionale Bashneft”. 

Russia, arrestato ministro sviluppo economico, maxi tangente da 2 milioni di dollari
Russia, arrestato ministro sviluppo economico, maxi tangente da 2 mili...