Rimbalzo debole per i mercati. Attesa per dati USA

(Teleborsa) – Perdono quota le principali borse europee, pur restando positive, grazie al rimbalzo innescato dalle parole del Presidente Fed, Janet Yellen. Nella sua audizione al Congresso, il governatore ha fatto intendere che il prossimo rialzo dei tassi potrebbe avvenire già nella riunione del prossimo mese.

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, a 1,055, in attesa di una serie di dati macro in arrivo dagli USA. Nessuna variazione significativa per l’oro, che scambia sui valori della vigilia a 1.225,9 dollari l’oncia. Lieve calo del petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scende a 52,93 dollari per barile.

Si riduce di poco lo spread, che si porta a 183 punti base, con un lieve calo di 3 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 2,22%.

Tra i mercati del Vecchio Continente ferma Francoforte, segna un quasi nulla di fatto. Piccoli passi in avanti per Londra, che segna un incremento marginale dello 0,38%. Giornata moderatamente positiva per Parigi, +0,52%. Lieve aumento per la Borsa Milanese, con il FTSE MIB che sale dello 0,20% a 19.227 punti. 

Apprezzabile rialzo a Milano per i comparti Chimico (+2,42%), Banche (+1,63%) e Viaggi e intrattenimento (+1,41%). In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto Tecnologico, che riporta una flessione di -0,70%.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo le banche con Unicredit (+2,42%), Intesa Sanpaolo (+1,47%) e UBI  (+1,10%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Prysmian, che prosegue le contrattazioni a -1,16%.

Tra petroliferi, preda dei venditori è Saipem, con un decremento dell’1,05%. ENI tiene in linea con il comparto europeo.

In marcia Fiat, che mostra un rialzo dell’1,02%, con il mercato che guarda con favore alla possibile unione Peugeot-GM.

Nervosa Generali Assicurazioni (-0,80%) nel giorno del  CdA chiamato a discutere del taglio dei costi e della gestione del 3% detenuto in Intesa Sanpaolo.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Aeroporto di Bologna (+12,26%): driver del rialzo sono le parole dell’AD che non ha escluso aggregazioni con altri scali. Corre Piaggio (+1,09%) che ha annunciato l’entrata nel mercato thailandese con Aprilia e Moto Guzzi.

Rimbalzo debole per i mercati. Attesa per dati USA
Rimbalzo debole per i mercati. Attesa per dati USA