Retelit entra nel Consorzio Open Hub Med

(Teleborsa) – Retelit annuncia il suo ingresso nel progetto Open Hub Med, il nuovo nodo delle telecomunicazioni in Sicilia, confermando il suo interesse per l’Area del Mediterraneo.

La società ha investito 100 mila euro, rilevando una partecipazione del 9,52% del capitale sociale di OHM, il consorzio siciliano composto, oltre che da Retelit, anche da Interoute Italia, Italtel, Eolo, MIX, Supernap Italia, Equinix Italia, Fastweb, In-Site, Vuetel Italia e il consorzio siciliano XMED.

Open Hub Med è il primo hub neutrale e aperto in Italia per lo scambio delle comunicazioni dati, principale approdo dei cavi sottomarini nel Mediterraneo.

L’investimento si inserisce nella strategia di massimizzazione del potenziale industriale e commerciale rappresentato dal cavo sottomarino AAE-1 di Bari e ne rappresenta l’ideale complemento. Si stima che il traffico dai paesi asiatici verso l’Europa aumenterà entro il 2019 di quasi il 60%. La maggior parte dei dati attualmente converge nel polo francese, a Marsiglia, oggi principale snodo indipendente del traffico dati sottomarino.

Retelit entra nel Consorzio Open Hub Med
Retelit entra nel Consorzio Open Hub Med