Regno Unito, l’inflazione cresce meno del previsto

(Teleborsa) – L’inflazione aumenta poco meno del previsto nel Regno Unito, che riporta a gennaio la crescita più alta da giugno 2014, ma inferiore alle attese degli economisti.

Secondo l’Office for National Statistics (ONS), a novembre i prezzi al consumo hanno registrato a gennaio un incremento dell’1,8% su base annua, risultando in accelerazione rispetto al +1,6% del mese precedente, ma poco sotto le attese degli analisti che erano per un +1,9%.

Su base mensile i prezzi al consumo sono calati dello 0,5%, come atteso, dopo il +0,5% del mese precedente.

Il dato core dell’inflazione, che esclude le componenti più volatili, segna un incremento dell’1,6% come il mese precedente e sotto il consensus dell’1,8%.

L’Ufficio Nazionale di Statistica (ONS), ha pubblicato stamane anche l’indice dei prezzi alla produzione (output) che ha mostrato un aumento mensile dello 0,6% dopo la variazione di +0,2% del mese precedente. Le attese degli analisti erano per un +0,3%.

A livello tendenziale i prezzi alla produzione hanno evidenziato una salita del 3,5%, più accentuata rispetto al 2,8% del mese precedente ed al 3,2% del consensus.

Regno Unito, l’inflazione cresce meno del previsto
Regno Unito, l’inflazione cresce meno del previsto