Poco mossa la Borsa americana

(Teleborsa) – Sostanzialmente stabile Wall Street, con i riflettori puntati sulla fusione tra Bayer e Monsanto. 

Dal fronte macro buone indicazioni sul fronte delle richieste di mutuo settimanali mentre segnali negativi sono giunte dai prezzi import-export.

Cresce l’attesa per la prossima riunione della Fed, specie dopo che la colomba Brainard ha allentato l’urgenza sul rialzo dei tassi USA.

Il Dow Jones staziona sui 18.092 punti mentre l’indice S&P-500 arriva a 2.132 punti. In denaro il Nasdaq 100 (+0,74%), come l’S&P 100 (0,3%).

In buona evidenza nell’S&P 500 il comparto Information Technology. In fondo alla classifica, sensibili ribassi si sono manifestati nel comparto Energia, che riporta una flessione dello 0,75%.

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Apple (+4,16%), Caterpillar (+1,42%) e Home Depot (+0,64%). I più forti ribassi, invece, si verificano su American Express, che continua la seduta con un 0,73%. Discesa modesta per Boeing, che cede un piccolo -0,64%. Debole United Health, con un calo frazionale dello 0,57%.

Sul Nyse bene Monsanto +1,25%, poco sotto il prezzo offerto da Bayer (108 dollari).

Poco mossa la Borsa americana