Pil,che sorpresa: + 0,9% nel 2016. Gentiloni: “Dati incoraggianti, avanti con le riforme”

Istat: crescita 2016 a +0,9%. Oltre le stime del governo

(Teleborsa) Il “paziente” , tale sig. Italia, è ancora in prognosi riservata e non c’è, di certo, da stare tranquilli perchè la strada verso la guarigione è ancora lunga e piena di ostacoli, ma il malato reagisce e sembra rispondere alle cure. Non c’è da esultare, insomma, nè da cantare vittoria ma si può quantomeno tirare un piccolo sospiro di sollievo. Mentre, infatti, va avanti il braccio di ferro tra Europa ed Italia chiamata ad una correzione dei conti pubblici da 0.2 punti di Pil, buone notizie arrivano dall’Istat.

Nel 2016 il Pil corretto per gli effetti di calendario è aumentato dell’1%, mentre la variazione annua sui dati trimestrali grezzi è invece pari a +0,9% (l’anno scorso ci sono state due giornate lavorative in meno rispetto al 2015). Si tratta di una stima preliminare, in attesa che il prossimo 1° marzo siano diffusi i risultati dei conti nazionali annuali, validi ai fini Maastricht.

Un dato  che se confermato sarebbe il migliore dal 2010 e supererebbe addirittura quello contenuto nel Documento programmatico di bilancio diffuso a settembre quando il governo Renzi aveva stimato una crescita del Pil per il 2016 allo 0,8%.

Numeri accolti dal governo, dunque, come una vera e propria boccata d’ossigeno, soprattutto in ottica futura con  Paolo Gentiloni che commenta il dato con moderato ottimismo: ” Dati Istat su #Pil incoraggianti. Governo determinato a proseguire riforme per favorire la crescita”.

La strada imboccata, insomma, sembra essere finalmente quella giusta e i segnali che arrivano sono senza dubbio incoraggianti, ma occhio ad abbassare la guardia perchè il nemico è sempre in agguato. Si tratta, infatti, di un dato ben più basso della media dell’Eurozona, che mette il turbo e si muove al +1,7%.

COSA SUCCEDE LONTANO DA CASA NOSTRA? Fin qui quello che succede a casa nostra, ma proviamo a guardare fuori dai confini. Per avere qualche parametro europeo, nello stesso periodo il Pil è aumentato in termini congiunturali dello 0,5% negli Stati Uniti, dello 0,6% nel Regno Unito e dello 0,4% in Francia. In termini tendenziali, la crescita è stata del 2,2% nel Regno Unito, dell’1,9% negli Stati Uniti e dell’1,1% in Francia.

Pil,che sorpresa: + 0,9% nel 2016. Gentiloni: “Dati incoraggianti, avanti con le riforme”
Pil,che sorpresa: + 0,9% nel 2016. Gentiloni: “Dati incoraggiant...