Piazza affari si porta in vetta alle altre borse. Corrono le banche

(Teleborsa) – Piazza Affari scatta in vertta alle borse continentali grazie al PIL: l’Istat ha pubblicato stamattina il dato sul PIL 2016 che evidenzia una crescita dell’economia più robusta di quanto previsto inizialmente. Ciò ha avvantaggiato soprattutto le banche, grazie alla discesa dello Spread a quota 185 punti base (il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 2,20%).

Gli altri mercati mostrano un andamento più prudente, in attesa del discorso della Presidente Fed, Janet Yellen, al Congresso USA. 

Giornata caratterizzata da un fiume di dati macro: oltre al PIL italiano, fra i più importanti c’è quello sulla crescita dell’economia europea, che ha deluso, e quello sul sentiment economico dell’indice ZEW, che ha riportato un pesante calo. 

Seduta in lieve rialzo per l’Euro / Dollaro USA, che avanza a quota 1,063. 

Tra le principali Borse europee senza spunti Francoforte, che viaggia sulla parità, assieme Londra, che segna un quasi nulla di fatto, e Parigi, che resta incollata sui livelli della vigilia. Piazza Affari continua la seduta con un guadagno frazionale sul FTSE MIB dello 0,45%.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, vola Banca Popolare dell’Emilia Romagna, con una marcata risalita del 3,44%.

IN un comparto bancario ben impostato, brillano anche Banco BPM, con un forte incremento del 3,19%, e UBI Banca, che registra un progresso del 3,05%.

Exploit di Fiat, che mostra un rialzo del 2,41%.

La peggiore resta Saipem, che prosegue le contrattazioni a -1,46%.

Sotto pressione Telecom Italia, con un forte ribasso dell’1,11%.

Si muove sotto la parità Mediaset, evidenziando un decremento dello 0,71%.

Piazza affari si porta in vetta alle altre borse. Corrono le banche
Piazza affari si porta in vetta alle altre borse. Corrono le banc...