Piazza Affari, prosegue incerta con le altre borse dopo test Corea

(Teleborsa) – Le borse europee e Piazza Affari si confermano caute, a causa del nuovo test nucleare della Corea del Nord. Un evento che ha fatto scattare di nuovo la corsa ai beni rifugio, come l’oro, che sale a 1.333,4 dollari l’oncia. 

L’Euro / Dollaro USA prosegue gli scambi con un guadagno frazionale dello 0,35%. Lo Spread fa un piccolo passo verso il basso, con un calo dell’1,43% a quota 167 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 2,04%.

Tra le principali Borse europee sostanzialmente invariata Francoforte, che riporta un misero -0,05%, sostanzialmente debole Londra, che registra una flessione dello 0,27%, resta vicino alla parità Parigi (-0,19%). Piazza Affari continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,17% sul FTSE MIB.

Tra i best performers di Milano, in evidenza Leonardo (+4,34%), STMicroelectronics (+1,63%), Generali Assicurazioni (+0,93%) e Tenaris (+0,63%).

Le più forti vendite sui bancari, con Banco BPM che prosegue le contrattazioni a -1,86%. 

Exor scende dell’1,84%.

Calo deciso per Telecom Italia, che segna un -1,7%.

Sotto pressione BPER, con un forte ribasso dell’1,63%.

Piazza Affari, prosegue incerta con le altre borse dopo test Corea
Piazza Affari, prosegue incerta con le altre borse dopo test Core...