Piazza Affari procede al rialzo. L’Europa rimane indietro

(Teleborsa) – Giornata all’insegna della cautela per i listini azionari europei. Piazza Affari continua la seduta in lieve vantaggio rispetto al resto d’Europa. Fin da avvio giornata, gli investitori sono stati frenati dal warning lanciato da Samsung. 

Dal fronte macro, sorprende in positivo il dato sulla produzione industriale di Eurolandia che accelera ben oltre le attese.

Sessione debole per sull’Euro / Dollaro USA, che scambia con un calo dello 0,24%. L’Oro è sostanzialmente stabile su 1.254,4 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) è sostanzialmente stabile su 50,85 dollari per barile.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota 135 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,40%.

Tra le principali Borse europee trascurata Francoforte che resta incollata sui livelli della vigilia. Nulla di fatto per Londra che lima la parità. Incolore Parigi che non registra variazioni significative rispetto alla seduta precedente.

Il listino milanese mostra un timido guadagno, con il FTSE MIB che sta mettendo a segno un +0,25%. Sulla stessa linea il FTSE Italia All-Share che procede a piccoli passi.

A Piazza Affari, si distinguono i settori Banche (+1,29%), Materie prime (+1,15%) e Immobiliare (+1,03%).

I comparti  Media (-2,03%), Tecnologico (-1,03%) e Telecomunicazioni (-0,84%) sono stati tra i più venduti.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, in primo piano Banco Popolare, che mostra un forte aumento del 5,73%. In vista della fusione con Popolare di Milano. Il numero uno di BPM, Castagna continua a fare pressing sull’operazione.

Decolla UBI Banca con un importante progresso del 5,45%.

Incandescente Unicredit, che vanta un incisivo incremento del 2,77%.

Sugli scudi MPS sui rumors che vedrebbero Saccomanni in corsa verso la Presidenza

Le più forti vendite si manifestano su Mediaset che prosegue le contrattazioni a -3,32%. A zavorrare il titolo, l’impasse sulla vicenda Premium.

Lettera su Fiat Chrysler Automobiles, che registra un importante calo del 2,38%.

Soffre STMicroelectronics che evidenzia una perdita dell’1,37% in scia al warning di Samsung.

Calo deciso per Telecom Italia, che segna un -1,04%.

Piazza Affari procede al rialzo. L’Europa rimane indietro
Piazza Affari procede al rialzo. L’Europa rimane indietro