Piazza Affari in coda all’Europa affossata da FCA

(Teleborsa) – Piazza Affari chiude in coda ai principali listini europei che comunque mostrano una performance negativa.

All’indomani del discorso del presidente eletto degli Stati Uniti d’America, Donald Trump la seduta delle borse si è mostrata in rosso.

La borsa di Milano ha sofferto del crollo di FCA che è stata accusata dall’ Environmental Protection Agency (EPA), l’agenzia americana per la tutela ambientale, di avere commesso violazioni sulle emissioni diesel. 

Sul valutario,l’Euro / Dollaro USA è in aumento (+0,77%) e raggiunge quota 1,066. L’Oro continua gli scambi a 1.202,2 dollari l’oncia, con un aumento dello 0,94%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la sessione in rialzo e avanza a 52,96 dollari per barile.

In salita lo spread che arriva a quota 165 punti base.

Tra i listini europei in calo Francoforte che cede l’1,07%.Fiacca Londra che si adagia sui livelli della vigilia. In discesa frazionale Parigi, che cede lo 0,51%

Il listino milanese vede il FTSE MIB cedere l’1,69%

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo UBI Banca (+9,14%) che ha deciso di comprare le 3 good bank .

Buona performance per A2A che sale dell’1,35%.

I più forti ribassi, invece, si sono abbattuti su Fiat che ha archiviato la seduta a -16,14%.

Pessima performance anche per Exor, che registra un ribasso del 9,36%.

Sessione in calo per Mediaset, che lascia sul tappeto una perdita del 3,99%.

In perdita anche Finmeccanica che cede del 3,32%.

In calo anche Unicredit,oggi l’assemblea ha detto sì all’aumento di capitale.

Piazza Affari in coda all’Europa affossata da FCA
Piazza Affari in coda all’Europa affossata da FCA