Piazza Affari di nuovo in rally con le banche. Focus su MPS

(Teleborsa) – Piazza Affari anche oggi è al top in Europa, chiudendo la seduta in forte rialzo, grazie al rinnoivato clima di buoniumore che ha permeato la seduta borsistica.

A sostenere il sentiment contribuisce l’aspettativa che non vi sarà un ritiro delle misure di quantitative easing nella riunione della BCE di giovedì. Ciò ha spinto ancora le banche, che hanno un maggior peso sul listino milanese, ma si è messa in luce soprattutto MPS, in attesa del CdA sul piano di ricapitalizzazione. 

I dati USA sono risultati nel complesso positivi: quello sull’inflazione è in linea con le attese, mentre quello della fiducia del mercato immobiliare conferma segnali di recupero. 

L’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,05%. L’Oro prosegue gli scambi con guadagno frazionale dello 0,62%. Sostanzialmente stabile il mercato petrolifero, che continua la sessione sui livelli della vigilia con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che scambia a 49,94 dollari per barile.

Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a 135 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,38%.

Tra le principali Borse europee buoni spunti su Francoforte, che mostra un ampio vantaggio dell’1,22%, buona performance per Londra, che cresce dello 0,76%, e sostenuta Parigi, con un discreto guadagno dell’1,32%.

Sessione euforica per Piazza Affari, con il FTSE MIB che mostra un balzo del 2,02%, consolidando la serie di tre rialzi consecutivi, avviata venerdì scorso; sulla stessa linea il FTSE Italia All-Share, che chiude la giornata a 18.609 punti. In moderato rialzo il FTSE Italia Mid Cap (+0,48%); sulla parità il FTSE Italia Star (+0,1%).

In buona evidenza a Milano i comparti Telecomunicazioni (+3,17%), Banche (+2,66%) e Utility (+2,56%). In fondo alla classifica, sensibili ribassi si sono manifestati nel comparto Automotive, che ha riportato una flessione di -0,45%.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, incandescente Banca MPS, che vanta un incisivo incremento del 12,82%, in attesa di novità dal board in merito al piano di ricapitalizzazione. Seguono a ruota Banca Popolare dell’Emilia Romagna, che mostra un forte aumento del 5,12%, Unipol, con un importante progresso del 3,61% ed UnipolSai del 3,51%.

Fra i pegigori di oggi Salvatore Ferragamo, che termina la seduta con -2% a causa di realizzi.

Soffre Poste Italiane, che evidenzia una perdita dell’1,40%.

Discesa modesta per Fiat Chrysler Automobiles, che cede un piccolo -0,61%.

Pensosa Brembo, con un calo frazionale dello 0,57%.

Piazza Affari di nuovo in rally con le banche. Focus su MPS
Piazza Affari di nuovo in rally con le banche. Focus su MPS