Piazza Affari chiude l’anno 2016 in rosso, 14 le IPO

(Teleborsa) – La Borsa di Milano si avvia a chiudere il 2016 con il segno negativo e con un calo a due cifre rispetto al 2015. 

Secondo i dati diffusi dalla società mercato del gruppo LSE, aggiornati al 23 dicembre scorso, l’indice FTSE Italia All Share registrava un calo del 9,60% rispetto a fine 2015, (con un massimo annuale a 22.770 punti segnato il 5 gennaio e un minimo a 16.619 punti il 27 giugno). L’indice FTSE Mib registrava, sempre ai dati del 23 dicembre, un calo del 9,68% (massimo annuale a 20.983 punti il 5 gennaio 2016 e minimo a 15.104 punti il 27 giugno 2016).

Brillante il segmento Star. L’indice FTSE Italia Star mostrava infatti al 23 dicembre una crescita su base annua con un +2,04%, toccando lo stesso giorno il massimo annuale a 26.625 punti.

Sulla Piazza milanese sono state 20 le ammissioni al listino, di cui 14 IPO, una raccolta per un totale di 1,4 miliardi di euro e una capitalizzazione complessiva delle società quotate pari a 524,9 miliardi (il 34,8% del PIL), mentre gli scambi di azioni hanno raggiunto una media giornaliera di 2,5 miliardi con 297 mila contratti (+6,1% rispetto al 2015).

Le 14 nuove ammissioni si dividono in 3 su MTA (Technogym, Coima Res e Enav) e 11 su AIM Italia (Energica Motor Company, Siti-B&T Group, Abitare In, SMRE, Industrial Stars of Italy 2, Dominion Hosting Holding, Solution Capital Management, 4AIM Sicaf, Vetrya, Innova Italy 1, FOPE.

Piazza Affari chiude l’anno 2016 in rosso, 14 le IPO
Piazza Affari chiude l’anno 2016 in rosso, 14 le IPO