Piazza Affari chiude in rosso. Colano a picco Mediaset e MPS

(Teleborsa) – Chiusura all’insegna della cautela per le principali borse europee mentre Piazza Affari archivia gli scambi in rosso.  

Colano a picco Mediaset e MPS. Mentre si attendono i numeri dell’aumento, ha preso il via un CdA per fare il punto sulla situazione.

Sul valutario, in leggera crescita dell’Euro / Dollaro USA che sale a quota 1,043. Nessuna variazione significativa per l’oroche scambia sui valori della vigilia a 1.130 dollari l’oncia. Giornata da dimenticare per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia a 52,49 dollari per barile, con un ribasso dell’1,52%.

Torna a salire lo spread, attestandosi a 160 punti base, con un aumento di 4 punti base, con il rendimento del BTP decennale pari all’1,85%.

Tra i listini europei nulla di fatto per Francoforte che archivia sulla parità. Piccolo passo in avanti per Londra che mostra un progresso dello 0,32%. Incolore Parigi che non registra variazioni significative rispetto alla seduta precedente.

Chiusura in frazionale ribasso per Piazza Affari. Il FTSE MIB lascia sul parterre lo 0,49%. Sulla stessa linea si è mosso al ribasso il FTSE Italia All-Share che ha perso lo 0,39%.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione brilla Saipem, con un progresso del 2,69%.

Incandescente Banca Popolare di Milano che vanta un incisivo incremento del 2,62%.

In primo piano Banco Popolare che mostra un forte aumento del 2,45%.

Decolla Unipol con un importante progresso del 2,44%.

Dalla parte delle vendite, seduta drammatica per Banca MPS che crolla del 7,48%.

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Mediaset che cede il 12,40% dopo la convocazione di Consob.  

 

Piazza Affari chiude in rosso. Colano a picco Mediaset e MPS
Piazza Affari chiude in rosso. Colano a picco Mediaset e MPS