Piazza Affari chiude in corsa e in cima all’Europa

(Teleborsa) – Tutte positive nel finale le principali Borse del Vecchio Continente. 

Giornata sì anche per Piazza Affari che archivia la sessione in cima agli Eurolistini sostenuti dalla buona intonazione dei titoli bancari, dal recupero dei prezzi del petrolio e dai segnali positivi arrivati dall’economia cinese.

Seduta in frazionale ribasso per l’Euro / Dollaro USA, che lascia sul parterre lo 0,62%. Prevale la cautela sull’oro che continua la seduta con un leggero calo dello 0,29%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la seduta poco sotto la parità con una variazione negativa dello 0,69%.

Lieve calo dello spread, che scende a 132 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all’1,37%.

Tra i mercati del Vecchio Continente incandescente Francoforte che vanta un incisivo incremento dell’1,60%. Giornata moderatamente positiva per Londra che sale di un frazionale +0,51%. Buoni spunti su Parigi che chiude con un ampio vantaggio dell’1,49%.

A Piazza Affari il FTSE MIB guadagna l’1,98%, invertendo la tendenza rispetto alla serie di tre ribassi consecutivi, cominciata martedì scorso. Sulla stessa linea il FTSE Italia All-Shareche arriva a 18.226 punti.

In buona evidenza a Milano i comparti Telecomunicazioni (+2,83%), Banche (+2,81%) e Assicurativo (+2,11%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Banco Popolare (+6,25%), Banca Popolare di Milano (+6,08%), in vista delle assemblee che dovranno decidere sulla fusione. Fanno bene gli assicurativi Unipol (+5,48%) e UnipolSai (+5,30%).

Giornata sì per UBI Banca (+3,48%) dopo il via libera dell’assemblea al progetto Banca Unica.

Debole ma dalla parte dei rialzi MPS +0,23% nel giorno del CdA al quale dovrebbe essere presentato l’aggiornamento sul piano industriale. 

Tra i petroliferi, Saipem balza del 2,35%. Tonica ENI +1,98% che spedito il primo greggio proveniente da Kashagan.

Brillante FCA +2,32% che ha registrato immatricolazioni in crescita del 14,2% a settembre in Europa.

In lieve salita, invece, Ferrari dopo il “sell” deciso da Société Générale.

Piazza Affari chiude in corsa e in cima all’Europa
Piazza Affari chiude in corsa e in cima all’Europa