Piazza Affari brilla insieme al Vecchio Continente

(Teleborsa) – Finale al rialzo per le principali borse europee, con Piazza Affari che guida i rialzi, sostenuta dal buon dato sulla produzione industriale. 

Seduta in frazionale ribasso per l’Euro / Dollaro USA, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,44%. L’Oro è sostanzialmente stabile su 1.258,5 dollari l’oncia. Giornata di forti guadagni per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), in rialzo del 3,09%.

Invariato lo spread, che si posiziona a 134 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta all’1,39%.

Tra gli indici di Eurolandia buoni spunti su Francoforte, che mostra un ampio vantaggio dell’1,34%. Buona performance per Londra, che cresce dello 0,75%. Sostenuta Parigi, con un discreto guadagno dell’1,12%. Seduta positiva per il listino milanese, che mostra un guadagno dell’1,38% sul FTSE MIB. 

In luce sul listino milanese i comparti Telecomunicazioni (+2,61%), Petrolifero (+2,41%) e Servizi per la finanza (+2,09%). Il settore Immobiliare, con il suo -0,42%, si attesta come peggiore del mercato.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, in primo piano Banco Popolare, che mostra un forte aumento del 6,31% mentre è iniziato il conto alla rovescia per le riunioni dei soci sulla fusione con il Banca Popolare di Milano, +5,95%. Incandescente Azimut, che vanta un incisivo incremento del 4,27%, grazie ai dati sulla raccolta di settembre. In primo piano Banca Popolare dell’Emilia Romagna, che mostra un forte aumento del 3,58%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su Salvatore Ferragamo, che ottiene -1,46%, dopo che Goldman Sachs ha abbassato il giudizio sul titolo. Nel lusso, giù anche Luxottica -0,73% che sconta i tagli degli analisti.

Piazza Affari brilla insieme al Vecchio Continente
Piazza Affari brilla insieme al Vecchio Continente