Piazza Affari avvia la seduta sottotono. Fari puntati su Generali

(Teleborsa) – Partenza sottotono per la Borsa di Milano che rimane indietro rispetto ai principali listini europei. A Milano gli occhi sono puntati su Generali oggi alle prese con l’Investor Day a Londra.

Intanto dall’altra parte dell’oceano la borsa di Wall Street ha superato nuovi record. Il Dow Jones è salito sopra i 19mila punti, portandosi ai massimi di sempre anche gli altri listini USA hanno ampliano i livelli record.

L’Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,061. L’Oro scende a 1.210,05  dollari l’oncia. Il petrolio (Light Sweet Crude Oil) scende a 47,88 dollari.

Aumentalo spread che si porta a 183 punti base, con un lieve rialzo di 2 punti base.

Tra gli indici di Eurolandia poco mosso Francoforte che mostra una salita dello 0,23%. Fa maglio  Londra che avanza dello 0,74%. Sostanzialmente invariata Parigi che riporta un +0,17%.

Piazza Affari avvia la sessione in rosso con il FTSE MIB che cede lo 0,45% interrompendo la scia rialzista evidenziata da tre guadagni consecutivi, innescata lunedì scorso. Depresso il FTSE Italia All-Share che scambia sotto i livelli della vigilia a 18.032 punti.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo FCA  (+2,12%),  Luxottica  (+0,77%), Mediaset  (+0,44%).

Occhi puntati su Generali che ha confermato i target al 2018.

Lettera su Banca MPS che registra un calo dello 0,78% alla vigilia dell’assemblea degli azionisti.

Piazza Affari avvia la seduta sottotono. Fari puntati su Generali
Piazza Affari avvia la seduta sottotono. Fari puntati su Generali