Piano Industria 4.0: guida alle agevolazioni per innovazione ed industria

È arrivata la quarta rivoluzione industriale con la disponibilità di sensori e di connessioni wireless a basso costo

Il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) ha pubblicato sul suo sito una guida dedicata agli strumenti attuativi del “Piano nazionale Industria 4.0 2017-2020”. È possibile scaricare la guida in formato pdf oppure si può consultare direttamente online, con schede su ciascuna delle principali 9 misure del Piano.

  • Iperammortamento e Superammortamento (investire per crescere)
  • Nuova Sabatini (credito all’innovazione)
  • Credito d’Imposta R&S (premiare chi investe nel futuro)
  • Patent Box (dare valore ai beni immateriali)
  • Startup Innovative e PMI innovative (accelerare l’innovazione)
  • Fondo di Garanzia (ampliare le possibilità di credito)
  • ACE Aiuto alla Crescita Economica (potenziare il capitale in impresa)
  • IRES, IRI e Contabilità per cassa (liberare risorse)
  • Salario di Produttività (incrementare il salario per recuperare produttività)

Ogni misura è trattata in una scheda per punti: a cosa serve, quali vantaggi, con quali altri incentivi è cumulabile, a chi si rivolge, come si accede.

Quello che il Governo propone, impegnando risorse importanti nei prossimi anni, è un vero patto di fiducia con il mondo delle imprese che vogliono crescere e innovare.

La scheda su Iperammortamento e Superammortamento per esempio serve a supportare e incentivare le imprese che investono in beni strumentali nuovi, in beni materiali e immateriali come software e sistemi IT, funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi.

Al termine della scheda sul primo punto, si possono trovare domande e relative risposte di approfondimento sui dubbi più diffusi.

La Nuova Sabatini invece serve a sostenere le imprese che richiedono finanziamenti bancari per investimenti in nuovi beni strumentali, macchinari, impianti, attrezzature di fabbrica a uso produttivo e tecnologie digitali come hardware e software.

Il Fondo di Garanzia, invece, serve a sostenere imprese e professionisti che hanno difficoltà ad accedere al credito bancario perché non dispongono di sufficienti garanzie. Si rivolge alle Micro imprese e PMI incluse le startup, ai professionisti iscritti agli ordini professionali o aderenti ad associazioni professionali iscritte all’apposito elenco del Ministero dello Sviluppo Economico.

Sono ammessi soggetti beneficiari che operano in tutti i settori ad eccezione di quello finanziario, considerati economicamente e finanziariamente sani.

Per avere maggiori dettagli potete visitare il sito del governo.

Piano Industria 4.0: guida alle agevolazioni per innovazione ed industria
Piano Industria 4.0: guida alle agevolazioni per innovazione ed i...