Petrolio, prezzi in tenuta nonostante l’aumento delle scorte

(Teleborsa) – Prezzi del petrolio in lieve rialzo oggi si muovono nella direzione di mettere a segno il maggior guadagno annuale dal 2009. 

Driver principale del rialzo sono ancora le aspettative di un taglio alla produzione sostenute dall’accordo raggiunto dai produttori OPEC e non-OPEC per ridurre l’output di greggio. 

Ignorati anche i dati giunti ieri dall’EIA, divisione del Dipartimento dell’Energia americano, che ha rilevato un aumento delle scorte di petrolio a sorpresa. Gli stock di oro nero sono saliti di 0,6 milioni di barili al giorno mentre gli analisti avevano previsto un calo di 2,1 milioni di barili, nella settimana al 23 dicembre.

Sul New York Mercantile Exchange, il Light Sweet Crude si porta a 53,71 dollari al barile mentre il Brent Crude viaggia oltre 56 dollari al barile.

Petrolio, prezzi in tenuta nonostante l’aumento delle scorte
Petrolio, prezzi in tenuta nonostante l’aumento delle scort...