Petrolio, nuovo calo delle scorte negli Stati Uniti – EIA

(Teleborsa) – Calano le scorte settimanali statunitensi di greggio. Secondo l’EIA, divisione del Dipartimento dell’Energia americano, le scorte di petrolio nella settimana al 9 settembre sono risultate in discesa di 0,6 milioni di barili a 510,8 MBG, a fronte di un rialzo atteso di 3,6 milioni dopo la forte flessione di 14,6 milioni registrata la settimana prima.

Gli stock di distillati sono aumentati di 4,6 milioni di barili a 162,8 MBG, così come le scorte di benzine salite di 0,6 milioni a 228,4 MBG.

Stabili le riserve strategiche di petrolio a 695,1 MBG.

Sul New York Mercantile Exchange, il Light Sweet Crude registra un ribasso del 2,18% portandosi a 43,92 dollari al barile, mentre il Brent Crude perde il 2% a 46,63 dollari al barile.

I prezzi del petrolio si sono mossi in altalena, ultimamente, in vista dell’incontro informale dei membri OPEC, a fine settembre ad Algeri, volto al congelamento della produzione di greggio. Dal vertice si attende l’ennesimo flop, dopo che i commenti di alcuni produttori del cartello hanno smorzato le speranze di uno stop all’output.

Ieri, l’Agenzia Internazionale dell’Energia ha tagliato le stime di domanda per il 2016 e 2017, segnalando un altro anno di sovrabbondanza dell’offerta e facendo colare a picco le quotazioni del petrolio.

Petrolio, nuovo calo delle scorte negli Stati Uniti – EIA
Petrolio, nuovo calo delle scorte negli Stati Uniti – EIA