Per l’ISAB di Priolo si allontana la vendita. Lukoil presenterà piano investimenti

(Teleborsa) – Buone notizie per lo stabilimento petrolchimico ISAB di Priolo (Siracusa), un tempo di proprietà di ERG, poi passata nelle mani della compagnia energetica russa Lukoil, che qualche tempo fa ha annunciato l’intenzione di vendere.  

Sebbene l’ipotesi di vendita non sia del tutto tramontata, sembra che il dossier non sia più una priorità, almeno nel breve termine. Inoltre i vertici italiani del gruppo hanno rassicurato i sindacati sull’esistenza di un piano industriale e di investimenti per il sito di Priolo, che sarà presto presentato alle associazioni rappresentative. 

E’ quanto emerso nell’incontro azienda-sindacati, ove era presente il management italiano del gruppo energetico – Giuseppe Artale, Claudio Geraci e Oleg Durov – ed i sindacalisti  Giuseppe d’Aquila, Sebastiano Tripoli e Andrea Bottaro in rappresentanza di Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil. L’azienda ha fornito ai rappresentanti dei lavoratori garanzia di presentazione del piano entro dicembre. 

“Un impegno importante che ci consente di respirare. Non una promessa senza se e quando, ma un onere con scadenza temporale”, hanno commentato soddisfatti i sindacalisti in modo unitario.  

Quanto al capitolo vendita, qualche giorno fa il Presidente di Lukoil, Vagit Alekperov, aveva confermato di aver ricevuto “l’interesse di alcuni player internazionali importanti”, aggiungendo che “non viene considerata la cessione a breve termine” e che non esistono attualmente trattative in corso. 

Per l’ISAB di Priolo si allontana la vendita. Lukoil presenterà piano investimenti
Per l’ISAB di Priolo si allontana la vendita. Lukoil presenterà...