Opening bell intonata a Wall Street

(Teleborsa) – Wall Street avvia la prima seduta borsistica dell’ottava in una città sconvolta dal terrore. 

In focus la riunione della Federal Reserve che si terrà a metà settimana. C’è grande attesa per le parole della chairwoman, Janet Yellen, da cui ci si attendono spunti sulle prossime mosse della Fed.

Gli analisti puntano sui tassi fermi, ma è probabile che la Fed abbia intenzione di alzare il costo del denaro prima di fine anno. Tutto ciò a dispetto delle ultime dichiarazioni di alcuni esponenti della banca centrale americana che non vedono l’urgenza di una stretta monetaria.

Il Dow Jones  avanza a 18.211 punti, sulla stessa linea, l’indice S&P-500  che procede a piccoli passi, avanzando a 2.148 punti. Poco sopra la parità il Nasdaq 100 (+0,27%), come l’S&P 100 (0,4%).

Finanziario (+0,67%), Industriale (+0,62%) e Information Technology (+0,57%) in buona luce sul listino S&P 500.

Tra i protagonisti del Dow Jones, 3M (+1,28%), JP Morgan (+0,97%), American Express (+0,94%) e IBM (+0,92%).

Fari puntati su McDonald’s finita nel mirino di Bruxelles. 

Tra le peggiori performance si registra quella di Verizon Communication -0,73%.

Tentenna Caterpillar, con un modesto ribasso dello 0,51%.

Opening bell intonata a Wall Street
Opening bell intonata a Wall Street