Olimpiadi 2024, il sindaco Raggi conferma che Roma non si candiderà

(Teleborsa) – Il Sindaco di Roma Virginia Raggi mette fine alle incertezze e conferma che la Capitale non si candiderà per le Olimpiadi 2024. Una notizia che non giunge certo a sorpresa, dato che l’intenzione era già stata preannunciata e che il Programma elettorale del Movimento 5 Stelle prevedeva l’abbandono della partita, a causa dei costi dell’evento giudicati eccessivi per una città già molto indebitata.

“Sarebbe da irresponsabili dire sì a questa candidatura”, ha annunciato la Raggi, in diretta contemporaneamente su Facebook e sul blog di Beppe Grillo. “Non abbiamo mai cambiato cambiato idea, non ipotechiamo il futuro di Roma”, ha aggiunto.

“Con queste Olimpiadi ci chiedono di fare altri debiti per i romani, noi non ce la sentiamo”, ha affermato il Sindaco capitolino, citando uno studio dell’Università di Oxford e gli esempi di Boston, Amburgo e Madrid.  

Oggi, nel primo pomeriggio, la prima cittadina di Roma avrebbe dovuto incontrare il presidente del Coni, Giovanni Malagò, in Campidoglio, ma l’appuntamento è saltato. Piuttosto seccato, Malagò ha dichiarato andandosene: “”Ce ne andiamo perché 35 minuti di attesa sono troppi”. La Raggi invece ha smentito questo grande ritardo, parlando di “un contrattempo”.

La prossima settimana sarà votata la mozione per ritirare la candidatura, che è già pronta ed è stata depositata oggi. La mozione annullerà così la delibera del giugno 2015, con la quale il predecessore Marino aveva avanzato la candidatura di Roma.

Olimpiadi 2024, il sindaco Raggi conferma che Roma non si candide...