Occupazione, Boccia rilancia su misure “shock” per i giovani

(Teleborsa) – Confindustria rilancia sull’occupazione e su una “cura” shock per i giovani.

Parlando nel corso del fine settimana dalla platea del Workshop Ambrosetti, a Cernobbio, il numero uno di Confindustria, Vincenzo Boccia, facendo riferimento alle affermazioni del Premier Paolo Gentiloni, concorda che “la crisi è dietro di noi”, ma avverte che “dobbiamo stare attenti perché potremmo tornare in un attimo nel tunnel”. 

Boccia ha partecipato ad un tavolo sulle leve e le sfide per il rilancio della nostra economia, assieme a diverse figure istituzionali, concordando con il ministro Padoan sulle metodologie (definite prima gli obiettivi, fare una scala di priorità, selezionare le scelte in base ai target). Il Presidente di Confindustria ha poi rilanciato sulla necessità di misure shock per l’occupazione dei giovani, a maggior ragione perché il mercato del lavoro è una priorità citata da Padoan. 

Facendo riferimento anche alle dichiarazioni di Gentiloni, che ha definito l’occupazione di giovani, donne e al Sud “scandalosamente insufficiente”, Boccia ha affermato che bisognerebbe aumentare la dotazione da 2 miliardi per la decontribuzione ai nuovi occupati. il numero uno dell’associazione imprenditoriale parla di ” un’operazione un po’ più shock per fare assumere i giovani in tempi brevi”.

Occupazione, Boccia rilancia su misure “shock” per i giovani
Occupazione, Boccia rilancia su misure “shock” per i ...