Nuova fiammata del petrolio. Attese altre riduzione delle scorte

(Teleborsa) – Quotazioni di petrolio in rialzo, si muovono vicino ai massimi da due mesi, sostenuti dalle aspettative di una ulteriore contrazione degli stock di greggio, dopo le recenti indicazioni giunte dai dati API ed EIA.

Il dato sulle scorte USA, atteso per domani (2 agosto) dovrebbe confermare un calo di 2,9 milioni di barili delle riserve di oro nero, segnando così la quinta settimana di calo consecutivo.

Il Brent di Londra si porta sopra quota 52 dollari al barile mentre il WTI americano scambia a 50,24 dollari. 

L’American Petroleum Institute (API) ha mostrato che lo stock di greggio è sceso di circa 10,2 milioni di barili contro attese per una contrazione più contenuta, ovvero di 3,1 milioni di barili. I dati dell’EIA, divisione del Dipartimento dell’Energia americano, hanno evidenziato un calo delle riserve di petrolio di 7,2 milioni rispetto ai 2,6 milioni stimati dal consensus.

Nuova fiammata del petrolio. Attese altre riduzione delle scorte
Nuova fiammata del petrolio. Attese altre riduzione delle scorte