NPL, Calenda annuncia battaglia in Europa

(Teleborsa) – Con le nuove regole della BCE sugli NPL “si rischia eccome, si rischia in particolare di colpire le PMI”. A lanciare l’allarme e puntare il dito contro la stretta della Banca Centrale Europea sui crediti deteriorati è il ministro dello sviluppo Carlo Calenda che annuncia “faremo una battaglia in Europa”.

Secondo il titolare del dicastero, “è un paradosso, perché mentre da una parte la BCE sta facendo una manovra di immissione massiccia di liquidità, dall’altro le regole sul credito si restringono”.

L‘intenzione dell‘esecutivo è fare “una battaglia in UE, è un tema politico non tecnico, quella delle banche è una questione politica altrimenti ci troviamo nella situazione del bail-in”.

La normativa europea sul bail-in prevede che in caso di crisi bancarie siano azionisti, obbligazionisti e grandi depositanti a fronteggiare le perdite.

Sempre oggi, il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan ha espresso perplessità sui modi e sui contenuti della proposta BCE.

NPL, Calenda annuncia battaglia in Europa
NPL, Calenda annuncia battaglia in Europa