Monte dei Paschi di Siena stringe i tempi sul piano di rilancio

(Teleborsa) – Il Monte dei Paschi di Siena accelera sul piano di rilancio dell’istituto che oltre all’aumento di capitale prevede la maxi cartolarizzazione dei NPL. Un piano che dovrà essere pronto per il giorno del Consiglio di Amministrazione in agenda il 18 ottobre.

Se il Ministro dell’Economia, Padoan spiega che il progetto da attuare sarà “forte”, il Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco definisce il piano di Rocca Salimbeni “ambizioso” anche se assicura:”noi faremo di tutto in collaborazione con l’autorità di vigilanza europea perché questo vada al meglio”.

Il neo amministratore delegato di MPS, Marco Morelli rimane dunque al lavoro sul piano di riorganizzazione della banca mentre resta ancora aperta la ricerca del Presidente.  

A questo proposito, dopo le indiscrezioni circolate su un possibile coinvolgimento di Alessandro Penati per la Presidenza MPS, Quaestio Capital Management SGR precisa che Penati “non è stato contattato da nessuno e comunque non è disponibile ad assumere la carica di Presidente della banca senese. L’ipotesi è dunque destituita di qualsiasi fondamento”, spiega una nota che puntualizza inoltre che il Fondo Atlante i non sta valutando alcuna ipotesi di investimento nel capitale della banca.

Intanto a Piazza Affari il titolo di MPS sale dello 0,29%

Monte dei Paschi di Siena stringe i tempi sul piano di rilancio
Monte dei Paschi di Siena stringe i tempi sul piano di rilancio