MISE, insediato il Consiglio Nazionale Anticontraffazione

(Teleborsa) – Sempre più incisiva la lotta alla contraffazione. Si è insediato oggi il nuovo Consiglio Nazionale Anticontraffazione (CNAC) per il biennio 2016-2018, sotto la Presidenza del Sottosegretario allo Sviluppo Economico Antonio Gentile, su delega del Ministro Carlo Calenda. Lo annuncia il MISE che sottolinea come il CNAC affronterà il nuovo biennio di attività con una compagine profondamente rinnovata per rendere più rapido e diretto il processo decisionale.

Il Presidente, nell’illustrare le linee di intervento del nuovo Consiglio, ha sottolineato l’esigenza di una risposta “corale e coordinata” alle nuove sfide poste dalla contraffazione, e il “valore aggiunto” in tal senso rappresentato dal CNAC, nella sua funzione primaria di “cabina di regia”delle politiche anticontraffazione. Il Consiglio diventa il garante dell’immediata operatività dei progetti delle diverse Amministrazioni, favorendo complementarietà e sinergia tra le proposte.

“Sono certo che le innovazioni che abbiamo messo in campo- ha dichiarato il Sottosegretario Gentile- contribuiranno a rendere più efficaci le politiche di lotta alla contraffazione, che minaccia in modo pervasivo la competitività delle imprese sane, l’economia del Paese e i valori di legalità su cui deve fondare”.

MISE, insediato il Consiglio Nazionale Anticontraffazione
MISE, insediato il Consiglio Nazionale Anticontraffazione