Mercato americano positivo. Il Dow Jones supera quota 19.000

(Teleborsa) – Il listino USA consolida i massimi storici toccati ieri, grazie anche alle buone notizie provenienti dal fronte macro, in particolare dal settore immobiliare. Il Dow Jones ha oltrepassato quota 19.000 per la prima volta nella storia, mettendo a segno un vantaggio dello 0,62%. Più cauto l’indice S&P-500, che rimane a 2.198,15 punti. Positivo il Nasdaq 100 (+1,38%); sulla parità lo S&P 100 (-0,04%).

Risultato positivo nel paniere S&P 500 per i settori Telecomunicazioni (+2,18%), Beni di consumo secondari (+1,13%) e Beni di consumo primario (+0,41%). In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si sono manifestati nei comparti Sanitario (-1,61%) e Energia (-0,79%).

Tra i protagonisti del Dow Jones, Verizon Communication (+2,27%), Home Depot (+1,82%), Boeing (+1,41%) e United Health (+1,14%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Visa, che continua la seduta con un -2,56%. Sotto pressione Johnson & Johnson, che accusa un calo dell’1,90%. Scivola Merck, con un netto svantaggio dell’1,58%. In rosso Pfizer, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,06%.

Brilla Campbell Soup +3,65%, dopo la trimestrale migliore delle attese.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Dollar Tree (+9,61%), Analog Devices (+4,56%), Monster Beverage (+3,33%) e Tesla Motors (+2,86%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Vertex Pharmaceuticals, che prosegue le contrattazioni con un -3,46%. In apnea Activision Blizzard, che arretra del 3,21%. Tonfo di Cognizant Technology Solutions, che mostra una caduta del 3,07%. Lettera su Illumina, che registra un importante calo del 2,68%.

Mercato americano positivo. Il Dow Jones supera quota 19.000
Mercato americano positivo. Il Dow Jones supera quota 19.000