Mercati positivi. Milano resta alla finestra in attesa della Fed

(Teleborsa) – Continua con un timido più la seduta di Piazza Affari che mostra meno decisione negli acquisti rispetto alle altre Borse europee. Mentre la stagione delle trimestrali è entrata nel vivo, gli investitori rimangono in attesa delle decisioni della Fed.

Dal fronte macro, cala a sorpresa la fiducia dei consumatori francesi mentre aumenta quella dei consumatori italiani. Il commercio spagnolo è ancora in fase di recupero nel mese di giugno, mentre il PIL del Regno Unito mostra un lieve incremento.

L’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,165. L’Oro mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1.247,7 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la sessione in rialzo e avanza a 48,28 dollari per barile.
 mentre si attende la diffusione del dato di scorte di petrolio negli USA, prevista questo pomeriggio alle 16:30.

Tra le principali Borse europee, lieve salita per Francoforte che avanza dello 0,19%. Guadagni per Londra che vanta un progresso dello 0,35%. Avanza Parigi che registra una plusvalenza dello 0,50%. Lieve aumento per la Borsa Milanese, con il FTSE MIB che sale dello 0,12%. Rimane sulla parità il FTSE Italia All-Share che guadagna lo 0,07%.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo troviamo Ferrari (+2,20%), STMicroelectronics (+2,09%),dopo aver annunciato conti in salita.  In evidenza Campari (+1,62%) e Terna (+1,03%).

Frazionali i guadagni di Telecom Italia (+0,50%). Salita modesta per Snam che ha annunciato i conti del primo semestre.

Le più forti vendite, invece, si abbattono su UBI Banca  che prosegue le contrattazioni a -1,67%.

Modesta la discesa di Intesa Sanpaolo che fa parte di un accordo per cedere quota di Prelios a Burlington Loan Management.

In rosso Unicredit  che ha annunciato un attacco informatico.

Fuori dal principale listino di Milano, EI Towers (+2%) che ieri, a mercati chiusi, ha annunciato buoni conti.

In caduta Fincantieri  che scivola sulle tensioni tra la Francia e Italia sul controllo di Stx.

Mercati positivi. Milano resta alla finestra in attesa della Fed
Mercati positivi. Milano resta alla finestra in attesa della Fed