Mercati europei positivi. Effetto Yellen

(Teleborsa) – Partenza al rialzo per i principali mercati di Eurolandia, galvanizzati dalle parole del Presidente della Federal Reserve, Janet Yellen. Nella sua audizione al Congresso, il governatore ha fatto intendere che il prossimo rialzo dei tassi potrebbe avvenire già nella riunione del prossimo mese.

L’Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,057. Nessuna variazione significativa per l’oro, che scambia sui valori della vigilia a 1.224,4 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la seduta poco sotto la parità con una variazione negativa dello 0,39%.

Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a 185 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 2,23%.

Nello scenario borsistico europeo Francoforte avanza dello 0,43%. Si muove in modesto rialzo Londra, evidenziando un incremento dello 0,34%. Bilancio positivo anche per Parigi, che vanta un progresso dello 0,21%. Frazionale salita per la Borsa Milanese, con il FTSE MIB che sale dello 0,56% a 19.296 punti. 

Automotive (+1,57%), Banche (+1,18%) e Servizi per la finanza (+0,75%) in buona luce sul listino milanese.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, exploit di Fiat, che mostra un rialzo del 2,50%, con il mercato che guarda con favore la possibile unione Peugeot-GM.

Tra le banche, ben comprata BPER, che segna un forte rialzo dell’1,50%. Bene inoltre UBI Banca che avanza dell’1,47%. Stessa intonazione per il titolo Unicredit, +1,41%.

Tra gli altri finanziari, da seguire Generali Assicurazioni (+0,73%) nel giorno del  CdA chiamato a discutere del taglio dei costi e della gestione del 3% detenuto in Intesa Sanpaolo (+1,84%).

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Aeroporto di Bologna (+8,67%): driver del rialzo sono le parole dell’AD che non ha escluso aggregazioni con altri scali. Corre Piaggio (+2,43%) che ha annunciato l’entrata nel mercato thailandese con Aprilia e Moto Guzzi.

Mercati europei positivi. Effetto Yellen
Mercati europei positivi. Effetto Yellen