Mercati chiudono cautamente positivi aspettando Fed e BCE

(Teleborsa) – Bilancio positivo a fine giornata per le borse europee e per Piazza Affari, che si sono un po’ sgonfiati nel pomeriggio, ripiegando dai massimi, in risposta alla cautela di Wall Street.

Focus sull’appuntamento con il Beige Book della Fed stasera e sulla riunione della BCE domani. Intanto, è giunta a sorpresa la decisione della Bank of Canada di alzare i tassi d’interesse, mentre l’Eurotower si pronuncerà domani sull’adeguatezza dell’attuale impostazione della politica monetaria. Si attende a breve una decisione sul ritiro del Piano QE.

Alla vigilia di questo appuntamento, l’Euro / Dollaro USA sale a quota 1,194. L’Oro continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,06%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil), in aumento (+1,27%) a 49,28 dollari per barile.

Lieve peggioramento dello spread, che sale a 168 punti base, con un aumento di 3 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari al 2,02%.

Tra i mercati del Vecchio Continente ben impostata Francoforte, che segna un forte rialzo dello 0,75%, fiacca Londra, che mostra un piccolo decremento dello 0,25%, seduta senza slancio per Parigi, che riflette un moderato aumento dello 0,29%.

Seduta in lieve rialzo per Piazza Affari, con il FTSE MIB, che termina a 21.815 punti (+0,35%); sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share procede a piccoli passi, avanzando a 24.067 punti. Senza direzione il FTSE Italia Mid Cap (+0,07%), come il FTSE Italia Star (-0,2%). Su 217 titoli trattati in Borsa di Milano, 96 hanno terminato la seduta con una flessione, mentre i rialzi sono stati 110. Invariate le rimanenti 11 azioni.

Alla chiusura di Milano risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 2,24 miliardi di euro, con un incremento del 20,32%, rispetto ai precedenti 1,86 miliardi di euro.

Risultato positivo a Piazza Affari per i settori Chimico (+5,55%), Automotive (+2,17%) e Materie prime (+0,94%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Fiat Chrysler (+4,27%), grazie anche ad un upgrade di Barclays.

In luce Saipem (+2,82%) ed A2A (+2,18%).

Bene Mediaset (+1,18%), sull’ipotesi di ingresso nella jv TIM-Canal+.

Tonica Banca Generali (+1,35%).

La peggiore performance viene registrata da Fineco, che ha chiuso a -1,15%.

Discesa modesta per BPER, che cede un piccolo -0,95%.

Pensosa Leonardo, con un calo frazionale dello 0,67%.

Mercati chiudono cautamente positivi aspettando Fed e BCE
Mercati chiudono cautamente positivi aspettando Fed e BCE