Mediaset, AgCom e Vivendi ai ferri corti

(Teleborsa) – Non finiscono le beghe tra Italia e Francia. Dopo l’affaire Fincantieri-STX ora è l’Autorità per le comunicazioni a lanciare un ultimatum a Vivendi.”Saranno necessari ulteriori colloqui”. E’ questo quanto emerge da una nota dell’AgCom dopo che ieri, 31 luglio Vivendi ha presentato il suo piano per rispondere alle richieste dell’Autorità sulla sua posizione in Mediaset.

L’Autorità spiega che ha ricevuto “una comunicazione da parte di Vivendi volta ad integrare e modificare parzialmente il piano di ottemperanza presentato da Vivendi in data 19 giugno 2017, finalizzato ad eliminare la posizione di influenza notevole in Mediaset.

“In attesa di nuove interlocuzioni, che si rendono necessarie, tra gli uffici competenti e Vivendi al fine di dettagliare le modalità attraverso cui il gruppo francese intenda rimuovere strutturalmente la posizione vietata”. L’Autorità ricorda che, in caso di inottemperanza all’ordine impartito” la società sarà sanzionata.

Mediaset, AgCom e Vivendi ai ferri corti
Mediaset, AgCom e Vivendi ai ferri corti