McDonald’s finisce nel mirino di Bruxelles

(Teleborsa) – Dopo la mega multa inflitta ad Apple dalla Commissione Europea, anche il colosso dei fast food McDonald’s finisce nel mirino della commissaria UE alla concorrenza Margrethe Vestager. 

Il gigante dei fast food sarebbe finito sotto la lente di Bruxelles per non aver pagato 500 milioni di dollari di tasse in Lussemburgo. Lo scrive il Financial Times.

Secondo il quotidiano finanziario britannico, McDonald’s sarebbe stato agevolato sull’aliquota da pagare su circa 1,8 miliardi di dollari di profitti realizzati in Lussemburgo a partire dal 2009. Il colosso americano avrebbe pagato un’aliquota media dell’1,49%, contro il 29% dello standard fiscale in vigore nel Granducato.

Il gigante statunitense da parte sua si difende e in una nota fa sapere: “noi abbiamo pagato le tasse dovute e non abbiamo ricevuto alcun trattamento di favore”.

McDonald’s finisce nel mirino di Bruxelles
McDonald’s finisce nel mirino di Bruxelles