Marr, cresce l’utile netto trimestrale

(Teleborsa) – Risultati in crescita per Marr. La società attiva nel settore alimentare ha chiuso il 3° trimestre con un risultato netto del periodo pari a 24,5 milioni di Euro, risentendo per 0,5 milioni di Euro di oneri non ricorrenti per la riorganizzazione della attività DE.AL.. Va inoltre ricordato che il risultato netto del terzo trimestre 2015 – pari a 25,3 milioni di Euro – aveva beneficiato di un provento non ricorrente di 1,7 milioni di Euro relativo al saldo prezzo (più interessi) della cessione delle quote di Alisea (marzo 2014), importo il cui pagamento era condizionato all’aggiudicazione in via definitiva (condizione avveratasi nel luglio 2015) da parte di Alisea di importanti appalti per servizi di ristorazione.

I ricavi totali consolidati del terzo trimestre hanno raggiunto i 481,7 milioni di Euro, in incremento rispetto ai 454,8 milioni del 2015.
In crescita anche la redditività operativa con EBITDA a 43,1 milioni di Euro (40,7 milioni nel 2015) ed EBIT a 37,8 milioni (35,9 milioni nel 2015).

Il risultato delle attività ricorrenti, comprensivo del risultato della gestione finanziaria, ha raggiunto i 36,6 milioni di Euro, in incremento rispetto ai 34,4 milioni del 2015.

Sulla base dei risultati dei primi nove mesi il management conferma per il fine esercizio i propri indirizzi di crescita di quota di mercato, mantenimento dei livelli di redditività raggiunti e controllo dell’assorbimento di circolante netto commerciale.

Poco mosso il titolo a Piazza Affari: +0,12%.

Marr, cresce l’utile netto trimestrale
Marr, cresce l’utile netto trimestrale