Legge stabilità: per Boccia riattivare gli investimenti privati

(Teleborsa) – Un’industria ad alta intensità di investimento, di valore aggiunto, di forte produttività. “La nostra idea è chiara per riproporre all’attenzione del Paese una strategicità della questione industriale. Poche risorse, assieme a strumenti selettivi, con una chiara lettura di racconto di quale industria immaginiamo. Tre grandi fattori: la produttività, la riattivazione degli investimenti privati e una finanza per le imprese e sulla produttività – ha spiegato il Presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, a Emilio Carrelli su Sky TG24 HD.

“Noi riteniamo che sia utile elevare la detassazione dei cosiddetti premi di produzione nei contratti di secondo livello aziendale – spiega Vincenzo Boccia – perché questo aiuterebbe lo scambio salario-produttività all’interno delle aziende, potenzierebbe le aziende in termini di competitività e aiuterebbe anche la domanda partendo dall’offerta”.

“Come altro elemento – ha aggiunto – usiamo degli strumenti selettivi per riattivare gli investimenti privati, cavalchiamo l’agenda digitale, che è la famosa quarta rivoluzione industriale, e aiutiamo le imprese a crescere anche senza debito. Quindi con agevolazioni fiscali per chi fa aumenti di capitale nell’impresa, aiutando le imprese ad attrarre i risparmi delle famiglie che intendono investire nelle imprese o dei fondi istituzionali in un meccanismo che abbiamo definito il circolo virtuoso dell’economia”.

Legge stabilità: per Boccia riattivare gli investimenti privati
Legge stabilità: per Boccia riattivare gli investimenti privati