L’Effetto Corea zavorra anche le borse europee e Piazza Affari

(Teleborsa) – Esordio in rosso anche per i mercati europei e per Piazza Affari, dopo la reazione negativa di Tokyo al nuovo test nucleare della Corea del Nord. La cautela spinge anche i beni rifugio, come l’oro, che sta portando a casa un guadagno dello 0,99%. 

Seduta in lieve rialzo per l’Euro / Dollaro USA, che avanza a quota 1,189. Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a 169 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 2,06%.

Tra le principali Borse europee tentenna Francoforte, con un modesto ribasso dello 0,55%, resta vicino alla parità Londra (-0,12%), giornata debole per Parigi, che avvia la seduta con un calo dello 0,38%. In rosso anche il Listino milanese, che scambia con un calo dello 0,40% sul FTSE MIB.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Generali Assicurazioni (+0,79%) e Campari (+0,58%).

La peggiore performance è quella dei bancari, con Banco BPM, che cede l’1,61% e BPER l’1,38%.

In rosso Mediaset, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,04%, dopo la richiesta di un maxi risarcimento a Vivendi per il caso Premium.

Piccola perdita per Fiat Chrysler, che chiude con un -0,97%, nonostante i positivi dati sulle immatricolazioni pubblicati venerdì sera.

L’Effetto Corea zavorra anche le borse europee e Piazza Affari
L’Effetto Corea zavorra anche le borse europee e Piazza Aff...