Le famiglie italiane non ce la fanno a far quadrare i conti

(Teleborsa) – I dati di Istat e di Confcommercio tracciano ancora una volta un profilo del nostro Paese che vede le famiglie in forte difficoltà nell’arrivare alla fine del mese. Nonostante il perdurare della deflazione non c’è stata l’attesa ripresa dei consumi. Anzi. Il carrello della spesa di agosto è risultato essere più caro per i prezzi lievitati dell’ortofrutta.

La cura per il superamento di questo stato di cose – dichiara Walter Meazza, Presidente di Adiconsum nazionale – non può che essere la definizione di un piano strategico che preveda norme di defiscalizzazione del lavoro da un lato per far ripartire la produzione e l’occupazione e di defiscalizzazione dei consumi dall’altro per far ripartire i consumi.

Questo piano – prosegue Meazza – deve comprendere, al di là del provvedimento sul SIA – Sostegno per l’Inclusione Attiva – , anche un piano strutturato sul welfare, in grado di affrontare con successo le conseguenze prodotte, in termini di eclusione sociale, dalla crisi economica.

Le famiglie italiane non ce la fanno a far quadrare i conti