Le Borse europee iniziano l’ottava con il segno più

(Teleborsa) – Partenza positiva per Piazza Affari, che si distingue tra le altre principali Borse del Vecchio Continente, poco mosse in avvio. 

Gli investitori sembrano essersi intonati al mood dei listini asiatici, oggi orfani di Tokyo, Seoul e Taiwan e con Shanghai che viaggia in rialzo nonostante il calo del PMI servizi ai minimi di 21 mesi. Un dato, questo, che potrebbe portare la Banca Centrale cinese a varare nuovi stimoli all’economia.  

Ancora in focus la Catalogna mentre crescono gli appelli degli spagnoli all’unità.

Grande attenzione ai dati macroeconomici che saranno diffusi in settimana, dal momento che potrebbero fornire indicazioni sulle prossime mosse di politica monetaria della Banca Centrale Europea e della Federal Reserve. A proposito di quest’ultima, mercoledì sera saranno diffusi i verbali dell’ultimo meeting di politica monetaria.

Sul valutario, sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia a 1,173.

Tra le commodities, lieve aumento per l’oro, che mostra un rialzo dello 0,36%. Sostanzialmente stabile il mercato petrolifero, che continua la sessione sui livelli della vigilia con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che scambia a 49,38 dollari per barile.

Migliora lo spread (differenziale tra il rendimento del BTP e quello del Bund tedesco), scendendo a 165 punti base, con un calo di 5 punti base rispetto al valore precedente, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 2,10%.

Tra gli indici di Eurolandia incolore Francoforte, che non registra variazioni significative, rispetto alla seduta precedente. Senza slancio Londra, che chiude con un -0,14%, mentre Parigi è stabile. Ancora ricoperture su Madrid, che svetta con un guadagno dell’1%.

Sulla Borsa di Milano il FTSE MIB guadagna mezzo punto percentuale come il FTSE Italia All-Share. Poco sopra la parità il FTSE Italia Mid Cap (+0,36%), come il FTSE Italia Star (0,3%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, in primo piano Mediaset, che avanza di quasi il 5%.

Sostenute Mediobanca, con un discreto guadagno dell’1,04%, e STMicroelectronics, che segna un piccolo aumento dello 0,95%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, doBank (+2,46%), Mutuionline (+2,11%), Fincantieri (+1,42%) e Biesse (+1,35%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Cementir, che ottiene -0,70%.

Le Borse europee iniziano l’ottava con il segno più
Le Borse europee iniziano l’ottava con il segno più