Le Borse europee aprono toniche. Piazza Affari resta indietro

(Teleborsa) – Seduta tonica per le borse del Vecchio Continente mentre resta indietro la piazza di Milano, in una giornata ricca di appuntamento sul fronte societario.: Mediobanca ha già annunciato ottimi risultati, mentre Unicredit li presenterà all’ora di pranzo. 

Più in generale, i mercati scontano ancora la debolezza dell’Euro e le incertezze economico-politiche. Buone nuove dal fornte macro, dove la Germania archivia il 2016 con un surplus commerciale record. 

L’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,069. Lieve miglioramento dello spread, che scende fino a 191 punti base, con un calo di 3 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 2,22%.

Bene le principali Borse europee bene Francoforte, che segna un dscreto rialzo dello 0,68%, Londra avanza dello 0,22% e Parigi evidenzia un incremento dello 0,47%. Piazza Affari avvia la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,09% sul FTSE MIB.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, in primo piano Mediobanca, che mostra un forte aumento del 2,26%, dopo la semestrale.

Bilancio positivo per Saipem, che vanta un progresso dello 0,84%.

Sostanzialmente tonico Recordati, che registra una plusvalenza dello 0,81%.

Guadagno moderato per Enel, che avanza dello 0,80%.

La peggiore performance è quella di Banco BPM, che cede l’1,69%.

Spicca la prestazione negativa di Exor, che scende dell’1,17%.

Debole UnipolSai, che registra una flessione dello 0,90%.

Sul listino completo da segnalare Vita Società Editoriale, che spicca il volo (+3,15%), dopo la riammissione alle contrattazioni e l’annuncio dell’ingresso di nuovi soci per risolvere la crisi. 

Le Borse europee aprono toniche. Piazza Affari resta indietro
Le Borse europee aprono toniche. Piazza Affari resta indietro