L’Asia recupera dopo lo choc per il missile Corea

(Teleborsa) – Le tensioni geopolitiche, innescate dal nuovo lancio missilistico da parte della Corea del Nord, sembrano rientrate. I mercati d’estremo oriente chiudono la seduta al rialzo grazie anche all’intonazione positiva giunta da Wall Street e al recupero del dollaro dai minimi raggiunti ieri. 

La Borsa di Tokyo chiude in rialzo grazie anche alla debolezza dello yen che ha sostenuto soprattutto i titoli legati all’export. L’indice Nikkei ha portato a casa un rialzo dello 0,74% a 19.506,54 punti mentre il Topix è salito dello 0,63% a 1.235,25 punti. Recupera anche Seul con un +0,32%. 

Bene inoltre le borse cinesi, con Shanghai che sale timidamente dello 0,13% mentre Shenzhen dello 0,48%. Tonica Taiwan che avanza dello 0,69%.

Positive le altre borse che chiuderanno più tardi le contrattazioni, con Hong Kong che registra un incremento dell’1,06%, seguita da Singapore +0,50%, Bangkok +0,19% e Mumbay +0,87%. Limature per Kuala Lumpur -0,02% e  Jakarta -0,06%. Altrove, piatta Sydney.

L’Asia recupera dopo lo choc per il missile Corea
L’Asia recupera dopo lo choc per il missile Corea