L’accordo Discovery-Scripps non convince i mercati

(Teleborsa) – Profondo rosso per Discovery Communications, che inizia la settimana con un pessimo -6,57%, a seguito dell’annuncio dell’acquisto di Scripps Network (che invece registra un +0,68%).

Il colosso statunitense della TV via cavo ha siglato un accordo da 14,6 miliardi di dollari, per aggiudicarsi la lifestyle media company di Knoville ed i suoi canali tematici (Food Network e HGTV, tra gli altri).

L’offerta vale 90 dollari per azione tra titoli Discovery e contanti, e rappresenta un premio del 34% rispetto al valore dell’azione di Scripps del 18 luglio scorso (quando ancora non era stato condizionato da voci di acquisto). La conclusione della transazione è attesa entro l’inizio del 2018; a quella data i soci di Scripps controlleranno il 20% circa della nuova azienda e quelli di Discovery ne possiederanno il resto. 

Lo status tecnico di Discovery è in rafforzamento nel breve periodo, con area di resistenza vista a 25,92 dollari USA, mentre il primo supporto è stimato a 24,43. Le implicazioni tecniche propendono per un ampliamento della performance in senso rialzista, con resistenza vista a quota 27,41.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

L’accordo Discovery-Scripps non convince i mercati
L’accordo Discovery-Scripps non convince i mercati