La Corea del Nord effettua un nuovo lancio intercontinentale

(Teleborsa) – Nuovo lancio di un missile intercontinentale da parte della Corea del Nord, che prosegue la sua offensiva militare, costringendo il Consiglio di sicurezza dell’ONU a convocare una nuova riunione d’emergenza su richiesta degli Stati Uniti e del Giappone. Le consultazioni si svolgeranno nel pomeriggio e saranno a “porte chiuse”.

E’ la seconda volta in da fine agosto che un missile di Pyongyang sorvola l’isola giapponese di Hokkaido, mettendo in allarme il governo di Shinzo Abe. Allerta anche a Seoul, dove il presidente sudcoreano Moon Jae-in ha convocato d’urgenza il Consiglio di sicurezza nazionale.

Anche questa volta, il test  missilistico è avvenuto all’alba: il missile lanciato oggi ha avuto una gittata molto più lunga del precedente, circa 3.700 chilometri, ed è volato ad una altezza di 770 chilometri per poi inabissarsi nel Pacifico del Nord. 

L’ONU, lunedì scorso 11 settembre, ha imposto nuove sanzioni alla Corea del Nord, ma il regime di Kim Jong-un, ha lanciato ieri nuove pesanti minacce dirette ad USA e Giappone.

Secondo gli esperti militari di Seoul, il missile lanciato stamattina sarebbe stato un po’ anticipato dal regime nordcoreano, perché da alcuni giorni sono in corso manovre della marina sudcoreana nel Mar del Giappone.

Frattanto, sui mercati finanziari internazionali la situazione sembra tranquilla: le borse asiatiche reagiscono con indifferenza e lo yen si mostra sostanzialmente stabile.
Anche l’oro non mostra variazioni significative e scambia sui livelli precedenti di 1.330 dollari l’oncia, un valore che resta comunque al top dell’ultimo periodo.

La Corea del Nord effettua un nuovo lancio intercontinentale
La Corea del Nord effettua un nuovo lancio intercontinentale